John Steinbeck

.
Se il grande scrittore John Steinbeck avesse voluto prendersi una motocicletta, avrebbe di certo scelto una Vespa. L'incipit di un suo bellissimo romanzo, Viaggio con Charley, parafrasato in chiave vespistica è perfetto. Steinbeck scrisse quel romanzo nel 1962. Io sarei nato soltanto l'anno dopo. "Charley" è il nome con cui ho battezzato il mio vespone, un P125X del 1981. (leggi l'incipit "parafrasato").

1000 giorni in Vespa

Grazie a CHILOMETRI DI PAROLE IN VESPA è possibile il download di tutti i file in PDF degli articoli scritti da Giorgio Bettinelli per la rivista Tuttomoto nel corso della sua leggendaria "Worldwide Odissey", il giro del mondo compiuto a bordo di una Vespa modello PX tra il 1997 e il 2001.

Tutti gli articoli sono corredati dalle fotografie scattate dallo stesso Bettinelli, una testimonianza ancora più preziosa in virtù del fatto che il suo splendido libro fotografico "In Vespa oltre l'orizzonte" non è mai più stato ristampato ed è ad oggi introvabile. C'è chi critica gli ultimi libri di Bettinelli in quanto scritti "a tavolino", con la Vespa ferma e a viaggio ormai concluso, lamentando la poca spontaneità dei testi. A mio avviso una critica ingiusta in quanto scrivere di un viaggio non vuol dire necessariamente redigere un diario.

Con questa serie di articoli gli appassionati del racconto "dal vivo" sono serviti. Un Bettinelli d'antan forse, che si muoveva tranquillo lungo le strade del pianeta terra in sella al suo fedele Vespone marca Piaggio modello PX. Una serie di articoli che meritano di essere letti e conservati, non fosse altro che per farsi venire la voglia di saltare in Vespa... e partire!

Tratto dal sito del "Bettinelli Vespa fan club": Partito da Ushuaia in 1340 giorni Bettinelli ha portato a termine il giro del mondo incrociando otto volte la linea immaginaria dei Tropici e quattro volte quella dell’Equatore; attraversando tutta l’America meridionale e quella centrale, gli Stati Uniti coast to coast, la Siberia, l’Europa e l’Africa dal Marocco a Città del Capo, e poi da lì sulla costa orientale fino a Gibuti; l’Asia continentale dallo Yemen a Singapore, l’Indonesia da Sumatra a Timor, l’ovest dell’Australia da Darwin a Melbourne, e poi l’arrivo in Tasmania, collezionando Capo Horn, Capo Nord, il Capo di Buona Speranza e il South East Cape nel palmares di questo viaggio, con la complicità di settemila litri di benzina e centocinquanta chili d’olio per motori a due tempi. 144.000 km dal Cile alla Tasmania in 3 anni e 8 mesi.

Di seguito l'elenco degli articoli in ordine cronologico così come furono pubblicati.

(a) ottobre 1997 - "il mondo è mio" (tutto pronto per la partenza)
(b) dicembre 1997 - "Inizia l'avventura!"
(1) febbraio 1998 - "Si parte, finalmente!" (il tour prende il via da Ushuaia)
( 2) marzo 1998 - "Su e giu per le Ande" (Argentina, Cile, Uruguay, Brasile)
( 3) aprile 1998 - "Struggente allegria" (Brasile, Salvador)
( 4) maggio 1998 - "Venezuela quasi un miraggio" (Brasile, Venezuela)
( 5) giugno 1998 - "Colori dei Caraibi" (Venezuela, Colombia)
( 6)  luglio 1998 - "Nel cuore del centro America"
( 7) agosto 1998 - "Arriba Mexico!"
( 8) settembre 1998 - "Una Vespa nella Grande Mela" (Texas, New York, Michigan, Visconsin)
( 9) ottobre 1998 - "Stati Uniti: attraverso i territori indiani" (dalla California al Canada)
(10) novembre 1998 - "Ritorno al grande nord" (da Seattle ad Anchorage)
(11) dicembre 1998 - "Siberia... a marcia indietro" (in volo fino a Mosca per poi affrontare la Siberia)
(12) gennaio 1999 - "Un mare di steppa" (Siberia)
(13) febbraio 1999 - "da Mosca a Capo Nord"
(14) marzo 1999 - "Nella vecchia, nuova Europa" (Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Bielorussia, Polonia, Rep. Ceca, Austria)
(15) aprile 1999 - "Che bello, passo da casa!" (Rep. Ceca, Germania, Olanda, Belgio, Lussenburgo, Francia, Svizzera, Italia)
(16) maggio 1999 - "Finalmente Africa" (Spagna, Portogallo, Marocco)
(17) giugno 1999 - "Dune, dune, ancora dune" (Mauritania, Sahara)
(18) luglio 1999 - "Uno scooter tra i cammelli" (Mauritania, Senegal, Gambia, Guinea, Mali)
(19) agosto 1999 - "L'Africa, quella dura" (Nigeria, Camerun, Gabon, Congo, Zaire, Angola)
(20) settembre 1999 - "Tre giorni all'inferno" (il rapimento)
(21) ottobre 1999 - "Eccomi ancora in viaggio" (Namibia, Angola, Sud Africa)
(22) novembre 1999 - "Su e giu per i tropici" (Sud Africa, da Windhoec a Cape Town)
(23) dicembre 1999 - "Stregato dal mal d'Africa"
(24) gennaio 2000 - "Il cuore caldo dell'Africa" (Mozambico, Kenia, Etiopia)
(25) febbraio 2000 - "Tutta l'Africa sotto le ruote" (Kenia, Etipoia)
(26) marzo 2000 - "Nel paese delle Mille e una Notte" (Yemen)
(27) aprile 2000 - "Yemen, una scorta contro i rapimenti"
(28) maggio 2000 - "Magico Oriente" (Oman, Emirati Arabi, Iran)
(29) giugno 2000 - "Castelli di sabbia" (dall'Iran al Pakistan)
(30) luglio 2000 - "L'incredibile Pakistan"
(31) agosto 2000 - "That's India!"
(32) settembre 2000 - "Nella terra dei mille colori" (India)
(33) ottobre 2000 - "dal Gange verso il Nepal"
(34) novembre 2000 - "Addio Cina, arrivo India!"
(35) dicembre 2000 - "Mr Vespa vola a Bangkok"
(36) gennaio 2001 - "Magico golden" (Birmania, Laos, Tailandia)
(37) febbraio 2001 - "Stop a Bangkok" (il tour si ferma causa incidente)
(38) marzo 2001 - "Malesia arrivo"
(39) aprile 2001 - "Oriente fatato" (Indonesia, Giava)
(40) maggio 2001 - "ricordi balinesi" (Giava, Timor, Bali)
(41) giugno 2001 - "Canguri e deserto" (Australia)
(42) luglio 2001 - "Missione compiuta!" (il giro del mondo è compiuto!)

Contatti: SCRIVIMI UNA MAIL!

Sei autore di un Vespa-libro, oppure sei un editore e ne hai pubblicato uno? Manda una mail e ti darò istruzioni per l'invio di una copia saggio. Scrivi a: lorenzo205@libero.it