John Steinbeck

.
Se il grande scrittore John Steinbeck avesse voluto prendersi una motocicletta, avrebbe di certo scelto una Vespa. L'incipit di un suo bellissimo romanzo, Viaggio con Charley, parafrasato in chiave vespistica è perfetto. Steinbeck scrisse quel romanzo nel 1962. Io sarei nato soltanto l'anno dopo. "Charley" è il nome con cui ho battezzato il mio vespone, un P125X del 1981. (leggi l'incipit "parafrasato").

BRUM BRUM - 254.000 km in Vespa

Dopo il grande successo del suo primo libro "In Vespa" Bettinelli ci riprova con "BRUM BRUM" e fa centro un'altra volta. In questo suo secondo romanzo on-the-road racconta la storia di due epici viaggi che l'hanno visto attraversare in Vespa tutti e cinque i continenti. Dopo l'aperitivo del suo primo viaggio (Roma/Saigon, 24.000 km) narrato nel suo primo libro, Bettinelli si mette a fare tremendamente sul serio. Con la benedizione di mamma Piaggio che gli mette a disposizione una Vespa PX e l'assistenza della sua rete d'assistenza sparsa un po' per tutto il globo, nel 1994 prende il via da Anchorage nel nord dall'Alaska, destinazione Ushuaia (Tierra del Fuego), all'estremo sud dell'Argentina, che raggiunge nel 1995 dopo un viaggio di 36.000 km.Alla fine di quello stesso anno si mette nuovamente in sella a Melbourne, Australia. Questa volta la destinazione è Città del Capo, Sud Africa. Un viaggio di 52.000 km che si conclude nel 1996. Ci sarebbe da ritenersi soddisfatti, ma Bettinelli non lascia: raddoppia. Nel 1997 dopo mille peripezie riesce ad organizzare la partenza di un altro viaggio leggendario, il sogno di ogni viaggiatore: il giro del mondo. Il luogo scelto per la partenza è Ushuaia, che fu il capolinea della sua prima impresa intercontinentale. Quarantaquattro mesi in Vespa attraverso tutti i continenti, scavalcando per quattro volte la linea dell'Equatore, per un totale di 144.000 km percorsi. "Brum brum" è la cronaca di queste sue imprese che sono entrate nella storia non solo del vespismo ma del motociclismo. Una cronaca incompleta, che si interrompe dopo il suo rapimento da parte di una banda di guerriglieri congolesi, che dopo averlo tenuto prigioniero lo lasciano senza Vespa e senza null'altro. Una brutta avventura dalla quale ha la fortuna di uscire sulle sue gambe, incredulo di essere ancora vivo. Il romanzo termina con lui all'aeroporto di Luanda, in attesa di sdoganare una nuova Vespa spedita da mamma Piaggio. Il suo giro del mondo può quindi continuare.Anche questo suo secondo libro è molto veritiero e genuino, anche se a mio giudizio non raggiunge i vertici di "In Vespa", secondo me inarrivabile per originalità e modo di scrittura.

Giorgi Bettinelli
BRUM BRUM - 254.000 km in Vespa
Case Editrice Feltrinelli
Collana Traveller
http://www.feltrinelli.it/
.
Questo volume è presente nel catalogo on-line della LIBRERIA UNIVERSITARIA

Contatti: SCRIVIMI UNA MAIL!

Sei autore di un Vespa-libro, oppure sei un editore e ne hai pubblicato uno? Manda una mail e ti darò istruzioni per l'invio di una copia saggio. Scrivi a: lorenzo205@libero.it