John Steinbeck

.
Se il grande scrittore John Steinbeck avesse voluto prendersi una motocicletta, avrebbe di certo scelto una Vespa. L'incipit di un suo bellissimo romanzo, Viaggio con Charley, parafrasato in chiave vespistica è perfetto. Steinbeck scrisse quel romanzo nel 1962. Io sarei nato soltanto l'anno dopo. "Charley" è il nome con cui ho battezzato il mio vespone, un P125X del 1981. (leggi l'incipit "parafrasato").

Eurovespa

.
EUROVESPA
Simone Sciutteri
Amazon Publishing

Nonostante la giovane età Simone Sciutteri vanta diverse significative esperienze di viaggio. Fa parte di quella moltitudine di viaggiatori che si sono messi in strada stimolati dalle avventure e dalle pagine del compianto Giorgio Bettinelli (del quale in questo 2018 ricorre il decennale della scomparsa). Un po' come fu per l'indimenticato Mister Vespa anche Simone si scopre vespista quasi per caso. Recupera una Vespa dimenticata in garage da anni e la rimette in strada.  È un cinquantino, una piccola PK rossa con la quale è difficile immaginarsi a fare grandi viaggi ma con la quale si possono fare grandi sogni se si è disposti al sacrificio e alla sofferenza.

Pari alla sua brama di conoscere e di abbracciare l'Europa c'è la voglia di fare un'impresa, cosa che si evince dal sottotitolo scelto per questo suo diario di viaggio: "15.580 chilometri in solitaria invernale su una Vespa 50", un claim perfetto per riassumere al meglio la chiave di lettura di questo libro. Simone non fa mistero di ambire ad entrare nel Guinnes dei Primati come l'autore "del viaggio più lungo mai compiuto a bordo di un 50cc", in solitaria e in inverno per giunta.
clicca per ingrandire
La stagione climaticamente non è la più indicata, soprattutto se si ha in programma di avventurarsi a nord, nelle foreste finlandesi, ma la scelta è obbligata dal suo lavoro di gestore di uno stabilimento balneare nel Ponente ligure. Se per Bettinelli l'essere diventato il recordman dei globetrotter in Vespa è stata la conseguenza delle fatiche imposte dal viaggio e dalla strada, per Simone a volte sembra che ci sia quasi una "ricerca" delle difficoltà che possano dare ancora più spessore ad un'impresa già notevole di per se: toccare con le ruote della sua Vespa tutti i Paesi d'Europa, quelli che già ne fanno parte e quelli in predicato di farne parte in un prossimo futuro.
clicca per ingrandire
Un viaggio che sa essere spensierato come un Erasmus itinerante ma vissuto come un'esperienza consapevole dei luoghi attraversati, come il passaggio attraverso i Balcani che ha significato tenere presente dettagli che si possono cogliere solo ai ritmi slow di un viaggio a 50cc, come il muro di una casa sbrecciato perché non molti anni prima proprio lì è esplosa una granata. Tanti che abitavano da quelle parti ora riposano in quel piccolo cimitero dove le date di morte sulle lapidi sono tutte drammaticamente ravvicinate tra loro.
Quattro mesi di cammino, con amici ed ex compagni di studi da incontrare lungo la via, sparpagliati come è possibile solo in una realtà senza confini come quella europea, con Simone che cerca di capire se in Europa è davvero tutto così come sembra.
clicca per ingrandire
Viaggiare a lungo e da soli non è una cosa alla portata di tutti e le difficoltà vere non sono i guasti, il freddo, la pioggia e i vari contrattempi che la strada regala a piene mani. La stoffa di un viaggiatore la si vede alla sera, quando il motore è spento:
"Come mi fermo, arriva la domanda chatwiniana che ho imparato a conoscere durante i miei viaggi passati: che ci faccio qui?".
Molto spesso è proprio la strada a rispondergli: "(...) il viaggio ha un suo spirito e la cosa migliore che posso fare e dargli retta. Ogni viaggio ci dice ripetutamente qualcosa, se solo gli diamo modo di farsi sentire. Segnali, incontri, suggerimenti. Il fatto è che a volte siamo così organizzati e concentrati su noi stessi e sui nostri piani (...) che ci dimentichiamo che stiamo attraversando un mondo sconosciuto e imprevedibile, ma vivo, che ci può parlare, aiutare, indirizzare."

Alla fine della strada sarà il viaggio a prevalere rispetto all'impresa. Il record per il piú lungo tragitto in sella a un 50cc è conquistato, ma non c'è alcuna fretta di inviare le carte per chiederne l'omologazione.




EUROVESPA
Simone Sciutteri
Amazon Publishing


Per contribuire al mantenimento di questo Weblog acquistate i vostri libri dal sito della LIBRERIA UNIVERSITARIA passando da questo link o dagli altri pubblicati in altre pagine. Grazie!

Contatti: SCRIVIMI UNA MAIL!

Sei autore di un Vespa-libro, oppure sei un editore e ne hai pubblicato uno? Manda una mail e ti darò istruzioni per l'invio di una copia saggio. Scrivi a: lorenzo205@libero.it