John Steinbeck

.
Se il grande scrittore John Steinbeck avesse voluto prendersi una motocicletta, avrebbe di certo scelto una Vespa. L'incipit di un suo bellissimo romanzo, Viaggio con Charley, parafrasato in chiave vespistica è perfetto. Steinbeck scrisse quel romanzo nel 1962. Io sarei nato soltanto l'anno dopo. "Charley" è il nome con cui ho battezzato il mio vespone, un P125X del 1981. (leggi l'incipit "parafrasato").

L'amore è sempre la causa

.
L'AMORE È SEMPRE LA CAUSA
Luca Bertelli
Edizioni Leucotea

Che da un viaggio in Vespa possa nascere un romanzo è cosa nota, che queste pagine possano prendere la piega di un'avvincente storia d'amore è stata invece una piacevole scoperta.

"Viaggiare con Giulietta, la mia Vespa, è come volare su un tappeto magico (...). Non c'è nulla che mi appaga più di partire all'alba, il sole della mattina, bere un caffè che stranamente è sempre buonissimo, caricare i bagagli su quel piccolo mezzo che ti chiedi come potrà affrontare un'altra giornata impossibile; e poi partire! Che cosa vedrò oggi? Dove arriverà stasera Giulietta? Mi sento come una bottiglia di acqua gassata. E finalmente vivo.".

Un viaggio vacanza in Spagna per tornare in luoghi già visitati anni prima, il rischio di andare incontro ad una delusione è concreto se non fosse per la predisposizione d'animo del viaggiatore che entrato in Spagna dal Col du Portalet vive una dimensione parallela che ne amplifica la percezione e la sensibilità.

"...vedo un enorme cartello con la scritta: Bienvenido en España; mi fermo più ad ammirarlo che a guardarlo, nemmeno fosse un monumento ittita. (...) È come se stessi abbandonando alle mie spalle, dietro ad un enorme portone angosce, antiche frustrazioni, umiliazioni, demoni quotidiani che mi avevano tormentato negli anni bui. Ma adesso sono qui.".

La cosa più affascinante di un viaggio solitario, forse ancora più della scoperta di terre inesplorate, è l'opportunità di entrare nella vita di persone fino a quel momento sconosciute. È il 10 di agosto, la prima tappa in terra iberica è a Huesca, cittadina dove è appena cominciata la Fiesta de San Lorenzo che animerà le vie del borgo per diversi giorni. Migliaia di persone festanti cantano, bevono, urlano e saltano giorno e notte in una sorta di processione in bilico tra il sacro e il profano che intasa strade e piazze. Un clima di euforia collettiva dove tutti portano un fazzoletto verde legato al collo e vestono di bianco, ed in questa massa candida sono un paio d'occhi scuri come due perle nere ad abbagliare il protagonista. Occhi di perla è Paula, donna affascinante "di una bellezza assoluta". Un incontro casuale che in un altro luogo e in un altro tempo sarebbe probabilmente rimasto solo uno scambio di sguardi tra i tavoli di un ristorante è invece l'inizio di una storia intensa, che porta il protagonista a rileggere il libro della sua vita che fino a quel momento credeva perfetta nonostante tutto: "...vedo tutti gli errori che ho commesso, ma non riesco a cancellarli, sono come marchiati a fuoco, tatuaggi invisibili.". Huesca non è più una tappa di passaggio e la stanza 105 dell'Hotel Carlos V diventa il porto sicuro dove rifugiarsi per qualche ora di sonno agitato da incubi e da sogni. Paula sta vivendo il dolore di un matrimonio che non funziona più ma che dura da troppo tempo per voltare pagina a cuor leggero. Lui alle spalle ha una storia ormai finita e non crede più nell'amore e nel rapporto che si crea tra loro cerca la distanza col sarcasmo, ma la sua anima e quella di Paula sono troppo simili per non essere travolte:

"«Parliamo di amore immagino?» «L'amore. La causa è sempre l'amore.» Ho adottato questa frase, non che la trovi particolarmente originale, ma è come se mi fosse stata regalata e so che a lei farebbe piacere che la mostrassi in pubblico.".


Luca Bertelli è un grafico pubblicitario. Mi piace pensare che ci sia il suo tocco anche nell'elegante impaginazione di copertina, disegnata da un essenziale lettering in Helvetica su sfondo verde come quello dei fazzoletti che la gente di Huesca si lega al collo per festeggiare San Lorenzo. 

L'AMORE È SEMPRE LA CAUSA
Luca Bertelli
Edizioni Leucotea

Questo libro è disponibile tra i titoli a catalogo della LIBRERIA UNIVERSITARIA: acquistandone una copia attraverso i link pubblicati in questo Weblog una piccola percentuale della vostra spesa contribuirà al mantenimento di “Chilometri di Parole in Vespa”. Grazie!



Contatti: SCRIVIMI UNA MAIL!

Sei autore di un Vespa-libro, oppure sei un editore e ne hai pubblicato uno? Manda una mail e ti darò istruzioni per l'invio di una copia saggio. Scrivi a: lorenzo205@libero.it