John Steinbeck

.
Se il grande scrittore John Steinbeck avesse voluto prendersi una motocicletta, avrebbe di certo scelto una Vespa. L'incipit di un suo bellissimo romanzo, Viaggio con Charley, parafrasato in chiave vespistica è perfetto. Steinbeck scrisse quel romanzo nel 1962. Io sarei nato soltanto l'anno dopo. "Charley" è il nome con cui ho battezzato il mio vespone, un P125X del 1981. (leggi l'incipit "parafrasato").

Non solo Vespa (è "tornato" Ted Simon!)

"Chilometri di parole in Vespa" è una rassegna dedicata alla raccolta e alla segnalazione di quanto viene dato alle stampe in lingua italiana, in quel particolare genere letterario da me definito "letteratura vespistica", partendo dalla narrativa "di viaggio" ovviamente, per sconfinare in altri generi quale il giallo e il noir oltre alla narrativa classica. Poche le eccezioni.

Eccezione inevitabile (a conferma della regola!) per Ted Simon. Così come un anno fa, quando celebrammo "Jupiter", oggi non è possibile ignorare l'uscita del suo seguito, "Sognando Jupiter". A trent'anni di distanza dal primo, ecco un altro giro del mondo e un nuovo libro (leggi tutto).
E siccome non è mai troppo tardi ecco un libro che vide la sua prima edizione nel 1996. Un volume a cui sono arrivato grazie alla segnalazione di un attento lettore di questo Weblog, che ringrazio, invitando tutti a imitarlo! Sarebbe stata una grave lacuna dimenticare un libro come "Bastogne", che trasuda Vespa fin dalla prima pagina (leggi tutto).

Non poteva mancare infine un titolo di narrativa di viaggio, ma non fatevi ingannare dal titolo: questo "Al mare in Vespa" è molto di più che la semplice cronaca di una vacanza in Vespa lungo le coste dello stivalone nazionale, da Ventimiglia a Trieste (leggi tutto).

Contatti: SCRIVIMI UNA MAIL!

Sei autore di un Vespa-libro, oppure sei un editore e ne hai pubblicato uno? Manda una mail e ti darò istruzioni per l'invio di una copia saggio. Scrivi a: lorenzo205@libero.it